[ e-privacy XXI — Parole (ostili) contro la Rete

e-privacy 2017 - summer edition

Il 23 e 24 giugno 2017 (venerdì e sabato) si svolgerà e-privacy 2017 summer edition con il patrocinio del Comune di Lucca.

Il tema guida della XXI edizione di e-privacy è:

Parole (ostili) contro la Rete: l’involuzione della percezione della Rete.
Da “utopia di condivisione democratica” a “strumento di controllo e covo di criminali”

Registrati qui: Eventbrite - eprivacy 2017 - summer edition - Parole (ostili) contro la rete

Come arrivare, come fare una donazione, FAQ per i relatori : vedi il box a destra piu' in basso.

Programma del Convegno

Venerdì 23 Giugno 2017 - mattina

Ora             Relatore                 Titolo
9:00 0:15 Apertura lavori: Parole (ostili) contro la Rete
9:15 0:15 Saluto del Sindaco di Lucca Alessandro Tambellini
9:30 0:30 Matteo Flora (The Fool srl) Osservare la Rete che Odia: una analisi dell'Odio Online
10:00 0:30 Claudia Roggero, Valentina Mayer (Dandi Media) Nuovi fenomeni online: Fake news, Hate speech e strumenti di prevenzione
10:30 0:30 Fulvio Sarzana Tutela della personalità e fake news. Quale regolamentazione e quali tutele?
11:00 0:30 Emmanuele Somma (Winston Smith) Odio Online - il caso del Forum Radicale Inufficiale
11:30 0:30 Giovanni Battista Gallus (Array, Nexa Center, Circolo dei Giuristi Telematici), Francesco Paolo Micozzi (Array, Circolo dei Giuristi Telematici) Ultime notizie dal Miniver: la Rete è un covo di psicocriminali
12:00 0:30 Alessandro Guarino (StudioAG) Attenti allo Stato Etico (Voi avrete i soldi e i dati ma noi abbiamo le armi)
12:30 1:00 Introduce: Cristina Vicarelli Modera: Emmanuele Somma Partecipa: Matteo Flora, Giovanni Battista Gallus (Array, Nexa Center, Circolo dei Giuristi Telematici), Fulvio Sarzana, Claudia Roggero, Valentina Mayer (Dandi Media) Tavola Rotonda: Parole (ostili) contro la Rete
13:30 PAUSA PRANZO

Venerdì 23 Giugno 2017 - pomeriggio

Ora Durata             Relatore                 Titolo
14:30 Apertura lavori pomeridiani
14:30 0:25 Pasquale Annicchino (Lex Digital) La sorveglianza delle minoranze religiose nell'era del terrorismo globale
14:55 0:25 Giovambatttista Vieri Il giuoco nell'occhio
15:20 0:25 Stefano Vignera (Bislab) Industria 4.0, libertà del lavoratore e controllo della prestazione lavorativa
15:45 0:25 Fabio Carletti Cyberbullismo giovani e adulti in pericolo
16:10 0:25 Diego Giorio (SEPEL Editrice) Panem et circenses l’ha detto Zuckerberg?
16:35 0:25 Marco Calamari e Igor Falcomata' Internet of Thing: istruzioni per l'uso
17:00 1:00 Introduce: Stefano Aterno Modera: Marco Calamari Partecipano: Massimo Bozza, Igor Falcomata', Andrea Palumbo Tavola Rotonda: Quali diritti con la IOT
18:00 Chiusura lavori

Sabato 24 Giugno 2017 - mattina

Ora                   Relatore                       Titolo
9:00 0:25 Apertura lavori: Nuovi diritti della conoscenza
9:25 0:30 Renato Gabriele Bigdata42 e Manuela Vacca Dallo stato delle bufale alle bufale di Stato
9:55 0:30 Aldo A. Pazzaglia (Studio legale Pazzaglia) Il Governo Monti ha sottratto a “società, enti e associazioni” la tutela dei loro dati personali. Perchè funzionava ?
10:25 0:30 Carlo Blengino e Monica Senor Buoni propositi, soluzionismo e danni collaterali: le peculiari dinamiche dei contenuti sgraditi e dell'odio in rete
10:55 0:40 Flavio Del Soldato L'indipendenza delle autorità di controllo. Il caso italiano.
11:35 0:25 Diego Naranjo (EDRi) Track or be tracked? The challenges of the ePrivacy Regulation
12:00 0:25 Laura Harth Diritto alla Conoscenza come Diritto Umano
12:05 1:25 Introduce: Giuseppe Busia (Segretario Generale del Garante Privacy), Modera: Emmanuele Somma Partecipano: Laura Harth, Monica Senor, Manuela Vacca Tavola Rotonda: Nuovi diritti della conoscenza
13:30 PAUSA PRANZO

Sabato 24 Giugno 2017 - pomeriggio

Ora                   Relatore                       Titolo
15:00 0:05 Apertura lavori pomeridiani
15:05 0:30 Puligheddu Andrea (Orlandi&Partners Studio Legale) Il diritto all'oblio nell'era dei Big Data
15:35 0:35 Giovanni Battista Gallus (Array, Nexa Center, Circolo dei Giuristi Telematici), Francesco Paolo Micozzi (Array, Circolo dei Giuristi Telematici) Più trojan per tutti: le diverse modalità di utilizzo dei "captatori informatici", tra giurisprudenza e progetti di legge
16:10 0:35 Andrea Ghirardini Tecnocontrollo e diffusione indiscriminata delle tecnologie di sorveglianza
16:45 0:15 Roberto Premoli Mezzi di comunicazione sicuri in un mondo spiato
17:00 0:30 Efrem Zugnaz Webprepping - Survivalismo dell'identità digitale
17:30 0:30 Giovanni Cerrato Analisi delle tecniche di censura della piattaforma Tor

«La ferita provocata da una parola non guarisce» cita il proverbio africano riferimento del progetto di sensibilizzazione contro l’ostilità delle parole in Rete. Internet dà la parola a tutti, anche a «legioni di imbecilli» (cfr. Umberto Eco), e permette che le idee dei suoi utenti, senza distinzione di classe, educazione e ceto sociale, vengano condivise e trasmesse senza filtri.

Le “parole ostili” feriscono tutti, vip e poveracci; d’altra parte la Rete è sempre stata un grande equalizzatore.

Ciò ha vantaggi e svantaggi. Una cosa è certa però, non è della Rete la colpa dell’ostilità che affiora: forse dell’ignoranza di chi si esprime, forse dell’ipocrisia di chi manipola e condiziona l’opinione pubblica, forse di chi è ormai tanto abituato a falsificare la conoscenza per aizzare il pubblico contro i propri nemici, che la verità gli sembra una bufala. E, viceversa, molte bufale diventano tanto condivise e date per certe da diventare verità incontestabili.

Le parole ostili, a volte, hanno fondamento nell’ostilità dei comportamenti di chi le denuncia. E se una parola ferisce, certi comportamenti assassinano, letteralmente, chi non ha strumenti per difendersi. Oggi forse gli si vorrebbe levare anche la voce ai cittadini per denunciare.

Non è colpa della Rete se i governi comunicano ai cittadini informazioni distorte o false, in nome di una malintesa Ragion di Stato.

Non è colpa della Rete se i potenti sentono crollare il velo di ipocrisia che accompagna la loro posizione sociale.

Non è colpa della Rete se la voce dei popolani non è tanto adorabile quanto farebbe comodo a chi li vessa.

Non è colpa della Rete se la Giustizia è lenta e prende decisioni che contrastano col senso comune.

Oggi la Rete è molto diversa da quella che i più fortunati tra noi hanno conosciuto fin dall’inizio; la fisiologia di chi capiva e si sentiva la Rete è ormai morta, l’estromissione automatica di stupidi e vandali non è più praticata, ed anche le semplici regole di buon senso e buona educazione che esistevano non funzionano più.

In alcuni casi, si è anche assistito ad un ribaltamento delle prerogative peculiari della Rete.

L’identificazione forzata degli utenti operata dai Social Network e dai fornitori di comunicazioni rende la Rete funzionale al controllo sociale più che alla condivisione della conoscenza.

Nei paesi in cui le difese democratiche sono più deboli non stupisce che il potere “dimentichi” di tutelare chi lo mette in crisi. Sono sotto il mirino i giornalisti freelance, i tecnologi e i ricercatori delle tecnologie della liberazione, gli attivisti della libertà di espressione su Internet, i cypherpunk, le Cassandre e i cani da guardia dei diritti umani digitali.

Abbiamo quindi ascoltato parole ostili più contro la Rete che per la Rete, e per questo, anche con una retrospettiva storica, la XXI edizione di e-privacy sarà un’edizione speciale a sostegno della libertà di espressione e contro l’odio e la sopraffazione nella e sulla Rete.

Sede di e-privacy 2017 summer edition

La sede di e-privacy 2017 summer edition sarà Sala dell’Affresco del Real Collegio.

Lucca - Real Collegio

Organizzazione

La manifestazione e’ organizzata:

  • HERMES - Centro Studi Trasparenza e Diritti Umani Digitali.
  • Progetto Winston Smith è un’associazione senza fini di lucro che si occupa della difesa del diritto alla privacy in Rete e fuori

e da altre organizzazioni, aziende ed associazioni.

Contatti

Per contatti generali e per la stampa: eprivacy@winstonsmith.org, per i relatori cfp-eprivacy@winstonsmith.org.

Organizzatori

in collaborazione con

Sponsor

Patrocini

Media Partner